Verso l'amministrazione digitale: un percorso per l'innovazione - Comune di Pero

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home - Archivio Notizie - Verso l'amministrazione digitale: un percorso per l'innovazione  

Verso l'amministrazione digitale: un percorso per l'innovazione

Dal 2015 il Comune di Pero ha avviato ad offrire servizi on-line ai cittadini.

Oggi questa scelta è certamente vincente, perchè la tecnologia garantisce molte possibilità per migliorare in termini di efficienza ed efficacia l’attività della Pubblica Amministrazione, ma soprattutto per far risparmiare tempo alle persone.

L’esperienza di grandi enti quali INPS e Agenzia delle entrate, Ministero dell’Istruzione Regione Lombardia, che prevedono l’invio esclusivo per via telematica delle pratiche a loro indirizzate, dopo le normali difficoltà delle fasi iniziali, stanno evidenziando, che una pubblica amministrazione moderna deve accompagnare i propri cittadini ad un nuovo modo di relazionarsi con la pubblica amministrazione.

Con queste nuove modalità di lavoro la burocrazia si è semplificata e i tempi per ottenere informazioni, servizi e per svolgere le pratiche, sono molto più rapidi, perché è possibile svolgerle da casa e perchè l’integrazione delle banche dati richiede l’invio di meno documenti.

Avviando questa esperienza, eravamo consapevoli che avremmo dovuto affrontare delle criticità, sia per i lavoratori del Comune che per gli utenti.

Nel percorso che abbiamo scelto, ascoltare i suggerimenti dei cittadini e del personale, è indispensabile per migliorare le procedure e gli strumenti che abbiamo scelto per diventare un Comune moderno.

A questa sfida invitiamo anche i Peresi. I dati nazionali offrono un quadro difficile del nostro Paese e noi crediamo che ogni Comune debba fare la sua parte per portare, anche la cittadinanza, a sviluppare le abilità necessarie per l’utilizzo delle nuove tecnologie.

Questo richiede impegno, ma può garantire servizi migliori per tutti. L’Italia è 25^, su 28 paesi dell’UE, nell' indice di digitalizzazione dell'economia e della società , perché c’è una scarsa propensione ad utilizzare spontaneamente strumenti digitali.

A questo elemento si aggiunge la naturale fatica ed inerzia al cambiamento, interna ed esterna alle organizzazioni e la presenza, nella pubblica amministrazione italiana, di diverse modalità di accesso ai servizi telematici: le politiche nazionali dovrebbero progressivamente portare ad una semplificazione complessiva, grazie all’introduzione del Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Come ente abbiamo scelto di offrire servizi on line perché riteniamo che sia importante per:

  • Rispondere alla domanda, spesso non espressa, di poter meglio conciliare esigenze lavorative e familiari attraverso uno strumento che svincoli da orari e dalla necessità di recarsi agli Sportelli Comunali;
  • Migliorare la gestione dei procedimenti e la qualità dei dati;
  • Partecipare allo svecchiamento della PA, introducendo innovazione e accompagnando un cambiamento culturale interno ed esterno.

La scelta di non ricevere documenti in carta, che progressivamente riguarderà tutti i servizi del Comune, consente di non dover caricare i dati a mano e, siccome la pratica digitale obbliga a inserire tutti gli elementi richiesti è più probabile che in futuro il cittadino non venga disturbato per integrare le proprie istanze e che questo renda più veloce i tempi di risposta e di esame delle pratiche.

E’ inevitabile che gli sportelli ai cittadini, PuntoPero e PuntoCerchiate diventino il punto di riferimento per cittadini e Comune nel raccogliere le fatiche a far proprie queste novità. Il Comune lavora a stretto contatto con gli operatori di PuntoPero e PuntoCerchiate per affrontare e risolvere le difficoltà, introducendo i correttivi necessari. La decennale esperienza di questi operatori nella gestione di servizi di front office è molto preziosa e aiuta a fare i passi giusti.

I dati del primo anno di digitalizzazione sono molto importanti e positivi: nel 2015 le pratiche acquisite digitalmente hanno raggiunto l’85% del totale per i sui procedimenti individuati per questo canale di accesso. Questo significa, soprattutto, che molti cittadini hanno potuto presentare le istanze da casa propria con una disponibilità dello sportello comunale 24H su 24.

“Confermiamo con convinzione questa scelta, dice il sindaco Maria Rosa Belotti, che sta dimostrando la sua efficacia, sebbene richieda, a tutti, all’inizio, un po’ di fatica. Il risultato finale, come quando si perseguono obiettivi impegnativi ed ambiziosi, ripagherà i cittadini della fatica che oggi stanno facendo insieme a noi. Raccogliamo con interesse tutte le osservazioni e ci auguriamo che vengano indirizzate con spirito costruttivo al Comune. Siamo di fronte ad una sfida che ci riguarda tutti a prescindere dall’età e dal livello di scolarizzazione ed io sono certa che il Comune di Pero avrà l’energia e la capacità di superarla.”