Designazione rappresentanti di lista presso gli uffici elettorali di sezione - Comune di Pero

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home - Organi comunali - Consultazioni e... - Referendum Cost... - Istruzioni oper... - Designazione rappresentanti di lista presso gli uffici elettorali di sezione  

Designazione rappresentanti di lista presso gli uffici elettorali di sezione

rappresentanti di lista

I rappresentanti di lista possono assistere alle operazioni di voto e di scrutinio in ciascun ufficio elettorale di sezione.

Per ogni partito o gruppo politico rappresentato in parlamento e per ogni comitato promotore del referendum può essere nominato un rappresentante effettivo e uno supplente. Questi vengono designati dai delegati di lista, o direttamente o tramite persone da essi autorizzate con atto scritto autenticato da un notaio ai sensi di legge.

La designazione dei rappresentanti di lista avviene con atto scritto in carta libera; la firma deve essere autenticata da uno dei soggetti previsti dall'art. 14 della legge 53/1990*.

Vanno presentate:
 - entro venerdì 2 dicembre 2016 al segretario comunale;
 - direttamente ai presidenti di seggio il sabato pomeriggio 3 dicembre o la mattina di domenica 4 dicembre prima dell'inizio delle operazioni di votazione.

Partiti o gruppi politici rappresentati in parlamento e delegati dei comitati promotori legittimati a designare i rappresentanti di lista presso i seggi per il referendum . (link a circolare)

*1.Sono competenti ad eseguire le autenticazioni che non siano attribuite esclusivamente ai notai e che siano previste dalla legge 6 febbraio 1948, n. 29, dalla legge 8 marzo 1951, n. 122, dal testo unico n. 361 del 1957, dal testo unico n. 570 del 1960, dalla legge 17 febbraio 1968, n. 108, dal decreto-legge 3 maggio 1976, n. 161, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 maggio 1976, n. 240, e dalla legge 24 gennaio 1979, n. 18, e sue successive modificazioni e integrazioni, i notai, i pretori, i giudici conciliatori, i cancellieri di pretura e di tribunale, i sindaci, gli assessori delegati in via generale a sostituire il sindaco assente o impedito, gli assessori appositamente delegati, i presidenti dei consigli circoscrizionali, i segretari comunali, i funzionari appositamente incaricati dal sindaco.

2. L'autenticazione deve essere redatta con le modalita' di cui al secondo e al terzo comma dell'articolo 20 della legge 4 gennaio 1968, n. 15.

3. Le sottoscrizioni e le relative autenticazioni sono nulle se anteriori al centottantesimo giorno precedente il termine finale fissato per la presentazione delle candidature.